Cappuccino contemporaneo tra auto ed arte, il Bar che non ti aspetti

Un cappuccino contemporaneo in un Bar che ricorda i vecchi ritrovi artistici di inizio ‘900. Il tutto in uno scenario che non ti aspetti.

Automobile Club Firenze Sede Principale in Viale Amendola, 36, il Bar di cui vi parliamo si trova esattamente qui. No, non accanto, dentro

IMG_20140127_092002Al bancone c’è Giacomo Ferri, critico esperto e collezionista d’opere contemporanee con una passione smisurata per l’arte. “Ho fatto di questo posto la mia nicchia. Ci lavoro 12 ore al giorno e quindi se avessi uno studio sarebbe questo. Chi vuole parlare di arte e di artisti viene a trovarmi qui” ci spiega Giacomo che intanto dispensa sorrisi ai clienti che, numerino in mano, sono in attesa che arrivi il loro turno allo sportello per pagare l’iscrizione al Club o per sbrigare una pratica. Una specie di Autogrill urbano.

IMG_20140127_092108“Mi ricordavo di questo posto, sono stata qui due anni fa” esclama una signora. “Così mi fa imbarazzare” è la risposta di Giacomo che intanto serve il caffé e propone crostatine come farebbe il maître di un ristorante parigino degli anni ’30, con la prestanza di un robusto ragazzone irlandese. Qualcuno telefona, anche, per sapere cosa ci sarà per pranzo. Si ricordano di te a distanza di anni? “Pare proprio di sì. Pensa te. Io faccio il mio lavoro nel miglior modo possibile, è una regola, un credo. Un sorriso non costa nulla (per adesso) e preferisco parlare con le persone anziché stare in silenzio”. Un passato da autista personale, poi rappresentante ed un bel giorno l’occasione di lanciarsi in questa nuova avventura, la gestione di un’attività di ristorazione, già intrapresa dalla madre, sempre a Firenze, anni fa nei pressi di Porta al Prato.

“Pian, piano – racconta Giacomo – sono riuscito a trasmettere la mia vena artistica anche ad ACI tanto che siamo arrivati a realizzare un concorso per artisti contemporanei a tema automobilisticoAcipromuove l’arte” esposizione di disegni, quadri, fotografie e decorazioni, totalmente dedicata alle vetture. L’idea nasce con il plurimo intento di dare un volto culturale ad un club che ha in sé una forte matrice sportiva e favorire quegli artisti che ancora non sono “venuti fuori” dai loro studi, di farsi conoscere e apprezzare dal pubblico. Ringrazio i vertici del Club che hanno creduto in me e che hanno accettato questa folle sfida. La partecipazione è stata ben superiore alle mie aspettative, è stata dura selezionare solo alcuni lavori ed ancor più dura premiarne pochi tenendone fuori altri”

IMG_20140127_092400Parte delle opere inviate si trovano ancora nel Bar e fanno da giusta cornice per uno spazio caldo e colorato ricavato nella fredda burocrazia. “Tra gli artisti che hanno partecipato ci sono stati giovani, ma anche meno giovani, che hanno saputo in un certo senso riciclarsi, ovvero affrontare la tematica artistica attraverso il proprio ingegno ma anche attraverso la professionalità. Un carrozziere ad esempio ha deciso di realizzare opere incredibili sulle portiere delle auto dismesse. Un fabbro abituato a lavoro su ordinazione adesso esegue fusioni artistiche tra materiali differenti” in fin dei conti l’arte è questa, la fantasia al comando ed i materiali al suo servizio. Un po’ quello che fa ogni giorno Giacomo tra paste e cappuccini, assolutamente da assaggiare, anche se si è solo di passaggio per un simpatico autostop al tavolino.

AntLen

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...